Search

Non ho paura

Updated: Jun 13


“La paura è un ostacolo emotivo allo sviluppo personale”

Roberto Assaggioli

“Se non capisci la natura della paura, non troverai mai il coraggio”

Chogyam Trungpa, Shambala

“La paura non va alimentata o evitata, va attraversata”

Jerry Diamanti

“Abbiamo bisogno di coraggio per sfidare la paura di amare e per agire con il cuore”

Rolando Toro

Non ho paura, perché dovrei aver paura di qualcosa che non vedo, qualcosa di impercettibile che abita l’aria, non so non capisco.

Io, essere umano, ho un corpo fatto di acqua, germi, virus e batteri, viviamo assieme, condividiamo lo stesso spazio, ci sopportiamo e supportiamo in un interscambio di vita.

Il mio compito è:

- mangiare bene, cibi sani ben cucinati, cibi freschi, frutta e verdura appena raccolte se non proprio da me da un affidabile contadino;

- stare all’aria aperta, camminare al sole, al mare lungo la battigia, respirare aria pulita passeggiando in campagna lungo un sentiero immerso nel verde;

- respirare come fanno i bambini immettendo grandi quantità di aria sino a gonfiare il ventre ed emettendo anidride carbonica;

- provare il piacere di vivere, di ascoltare il canto degli uccelli, sentire il profumo dei fiori, dell’erba, del mare, godere dell’alba, del tramonto, dell’aria fresca del mattino o della sera, del calore del sole a mezzogiorno;

- bere acqua fresca e provare il piacere di sentirla entrare e scendere dentro al mio corpo.

In questo modo accresco la mia salute, le mie difese immunitarie, la mia possibilità di vita.

In questo modo accresco la mia salute, le mie difese immunitarie, la mia possibilità di vita.

Chi decide che devo aver paura perché fa comodo a lui o ha i suoi interessi, sbaglia, io sono libera, il mio sguardo o il mio sorriso o il mio cuore non possono essere imprigionati.

La malattia c’è, è la parte oscura senza la quale non sarei in grado di apprezzare la salute, è grave soprattutto perché siamo impreparati ad affrontarla.

Gli ospedali collassano per il gran numero di accessi rispetto al numero del personale; i medici non hanno gli strumenti adeguati e non sanno come curare questa forma virale; c’è voluto un tempo per trovare la cura che se andiamo a ben vedere, grazie ai moderni mezzi e alla capacità di alcuni, è stato anche relativamente breve; ora siamo già oltre dobbiamo ammetterlo e fare nostra l’idea.

Ho la forza, la capacità, la possibilità di andare oltre fissando il mio orizzonte formato dai miei desideri, dal mio progetto di vita.

Ciascun essere umano ha grandi possibilità che si sviluppano a partire dalla propria identità, dalla fiducia in se stessi, dall'essere coscienti delle proprie capacità e della propria forza.

La Natura ci insegna la capacità di resistere, adattarci, riprenderci con tenacia dopo ogni difficoltà, nonostante gli imprevisti e gli ostacoli; tutto questo si chiama resilienza, dobbiamo solo esserne coscienti ed usarla.

Siamo in grado di adattarci ai cambiamenti e superare qualsiasi evento imprevisto anche in condizioni molto difficili, il problema è che molti di noi lo hanno dimenticato e sono facile preda di una mentalità dominante che li vuole manovrare.

Tiriamo fuori il nostro coraggio atavico, le unghie, i denti, gli artigli e difendiamo il nostro diritto alla vita.

Io ho deciso di proseguire il mio sviluppo personale andando oltre qualsiasi impedimento o paura; ho compreso l’origine della mia paura, l’ho attraversata ed accolta, improvvisamente ecco il coraggio, la forza per agire con il cuore per incontrare il cuore dell’altro.


Luisa Pigliapoco

Giugno 2020

22 views1 comment

©2020 by Biodanzacentrogaja. Proudly created with Wix.com