Search

Amore e superare i propri limiti


Cammino nella notte oscura illuminata dalla luna alta nel cielo punteggiato di stelle,

la luna a tratti scompare dietro alle nuvole ed è ancora più buio,

ascolto il mare che infrange sulla riva,

il mio sguardo si perde nella spuma bianca delle onde,

ascolto i miei passi sulle pietre della spiaggia,

ascolto il vento che mi avvolge, mi scuote, mi spinge,

mi inebrio col profumo del mare che entra nelle mie narici,

sento sulla pelle migliaia di microscopiche goccioline di acqua salata portate dal vento,

cammino e ancora cammino lungo la costa infinita,

non riesco a trattenermi e avanzo verso l’acqua che bagna e rinfresca i miei piedi.

Sono parte, appartengo al mistero dell’armonia che mi circonda,

alla vita che pulsa in un ritmo meraviglioso che è quello delle onde, del mio cuore, del mio respiro, in questa appartenenza sono vita e sono amore.

Amo la luna, le stelle che illuminano la notte e il mio cammino,

amo me stessa, il mio cuore che pulsa,

amo perché appartengo a questa terra, a questa vita, perché so essere, stare e sfidare.

Sfidare per me è andare un po’ oltre al mio limite e questo avviene ogni giorno dal momento in cui mi alzo al mattino a quando vado a dormire alla sera.

La sfida del quotidiano a volte mi stanca, mi sfibra perché spesso è assurda dettata dai canoni della società in cui vivo.

La sfida che cerco io quando mi metto alla prova è un incentivo per crescere, per sapere, per vedere, per incontrare anche solo per un attimo uno sguardo, per accarezzare ed abbracciare quell’essere umano che è semplicemente umano e che sono io che non sarei senza il tu.

Tu, chi sei tu? Il gatto, il cane, il mare, il cielo, un amico, un’amica, il mondo, l’universo, la Natura, il tutto.

Mi posso vedere, specchiare, ritrovare in qualsiasi persona, animale, vegetale o cosa basta che apra il mio sguardo ed il mio cuore possa toccare, sentire il contatto che va oltre allo sguardo, diventa carezza e abbraccio.

Cammino ancora lungo il litorale al buio, mi spingo oltre, vivo il contatto con la vita, la sento, io sono la vita e l’Amore è il centro che mi ha generato, mi protegge, mi permette di andare avanti con la gioia nel cuore.

Luisa Pigliapoco

Ottobre 2020

12 views

©2020 by Biodanzacentrogaja. Proudly created with Wix.com